Sydney – Hobart

Che emozione, almeno per 3 giorni mi sono sentito sulla cresta dell’onda!!

Dopo tanto lavoro e tante ricerche venerdi’ scorso Skol mi riesce a fornire il numero di uno skipper in cerca di equipaggio. Dopo averlo contattato ho un appuntamento domenica per “una prova”. Sapevo sin da principio che sarebbe stato difficile perche’ Phil, lo skipper, cercava qualcuno qualificato con almeno il corso di sopravvivenza in mare, che non ho! Cmq, domenica mi presento all’appuntamento ed usciamo. Io provo a fare un poco lo sborone per convincerlo ma senza farla fuori dal vasetto, con moderazione.

La prova non va male e, soprattutto, mi ha fatto timonare nel porto e mi ha lasciato fare qualche manovra per vedere come me la cava al timone. Come al solito niente di esageratamente entusiasmante se non fosse solo per la mia propria senzazione di essere vicino ad una meta e a timonare in acque molto ma molto profonde.

Oggi, mercoledi’, purtroppo mi ha comunicato che fino a quando non trova qualcuno con il corso di sopravvivenza non puo’ prendermi a bordo perche’ altrimenti non rientra nei criteri minimi necessari per l’equipaggio. Allora ho contattato i ragazzi con cui sarei potuto andare se la barca non si fosse ritirata e speriamo che qualcuno sia ancora interessato in modo che entrambi possiamo partecipare.

Staremo a vedere i prossimi giorni!!

Invece, per Natale, dovrei riuscire ad organizzare, insieme ad altri ragazzi italiani che ho conosciuto qui, un cenone per il 24  sera ed un pic-nic per il 25. Tutto ancora da decidere

Baci a tutti

Comments are closed.