Archive for the ‘Viaggi’ Category

01 Giugno

Sunday, June 1st, 2008


Partenza edfaonline casino netBrindisi Arrivo Otranto
Distanza 45nM Tempo atm. Buono Pesca nill
Varie ed eventuali Prima veleggiata con Nifta Maiu. E’ una bella barca, molto solida ben studiata sotto alcuni punti ed un poco spartana sotto altri. A vela ancora tutta da scoprire!
Otranto: finalmente posso vedere questa citta’ tanto nominata ultimamente per il turismo e gli ottimi servizi. Non so nulla riguardo a tutto cio’ ma la citta’ si presenta molto piccola e tutto il suo splendore medievale entro le mure; fuori di esse … niente di particolare!
Rimane invece molto bella la vista dalle mura verso il porto naturale che e’ a picco sulla citta’ nonche’ alcuni scorci

E di fatto …

Sunday, March 30th, 2008

la speranza non e’ morta ma io ci sono andato molto vicino! Lunedi’ di pasquetta sono stato impegnato a ripetere il mio esame di pratica per il corso che sono venuto a seguire dall’altra parte del mondo. A causa del primo fallimento e delle note lasciate dal primo esaminatore, durante la navigazione notturna, forse a questo punto un vero punto debole, ho veramente creduto che mi avrebbero bocciato per la seconda volta. Il tutto poco prima di “scaricare” l’esaminatore a terra. Una volta attraccati al porto, richiamati all’attenzione per le chiacchiere finali, era gia’ chino con le mani a reggermi la testa. Poi si e’ presentato dandoci la mano e congratulandosi con noi. Io sono stato il primo ma non ho veramente capito di cosa si trattasse fino al giorno dopo. Insomma, alla fine ho passato l’esame!!!!!

Cosa succede ora?! Prima di tutto posso smettere di “pretendere” di avere il certificato ma poterlo strillare ad alta voce. Secondo, sto gia’ iniziando a smuovere tutto il mondo della nuatica con email a raffica (peggio di uno spam sono) per vedere se riesco a lavorare questa estate come skipper per charters o trasferimenti. Se poi in Italia non funzionasse come spero, ultima spiaggia sarebbe Antibes, in Francia, da dove partono e dove arrivano quasi tutti i maxi yacht a zonzo per il mediterraneo.

Ora, come inserito nelle news, ho bisogno di un aiuto. se controllate questo indirizzo: www.photostock-mas.com/sinsail potrete trovare una bozza del nuovo progetto vela.Che ne free verizon wireless ringtones listen mosquito ringtones nextel real music ringtones tv theme ringtones компютри втора употребаcricket phone ringtones cell phone ringtones verizon free jamster ringtones mp3 ringtones converter free download mobile ringtones boost free ringtones download free verizon ringtones real tone ringtones info polyphonic remember ringtones 24 ringtones show tv sprint pcs ringtones phone ringtones sprint cheap mobile ringtones virgin ringtones for nextel phone nextel ringtones ringtones composer pensate del nome?! io sto ancora pensando di cambiarlo con sailingsoul.com. E del resto?1 carattere, colori etc?! lo so che ancora non sembra un sito che parli di mare e vela ma piano piano ci diventera’, ne sono sicuro (sempre confidente nella stessa speranza immortale di prima ;P)

Commentate questo post a riguardo del sito.

buona giornata

C’e’ ancora una speranza

Saturday, March 22nd, 2008

Si dice che la speranza sia sempre l’ultima a morire e spero che non muoia prima di lunedi’ prossimo, quallo di pasquetta!!

Diciamo per il momento che ho un appuntamento abbastanza importante ma di cui non parlo per scaramanzia. Per il resto posso anche dire una piccola bugia dicendo che tutto va regolarmente ma, a tutt’oggi, diciamo che rimango criptico.

Di sicuro ho lasciato Wrkworth dopo circa 1 mese di segregazione quasi forzata anche se alla fine non mi sono trovato proprio male.

Insomma, buona Pasqua a tutti e a presto

ciao

La valigia

Saturday, February 23rd, 2008

E’ proprio lei l’incriminata!!

Allora, tra i 12 ragazzi del corso mi ritrovo spesso a studiare o a parlare dei vari esercizi con XXX, un nome a casa. parlando del piu’ e del meno mi ha raccontato un poco della sua vita e delle sue esperienze veliche; tema ovviamente ricorrente tra velisti in un corso per diventare skipper. Insomma mi racconta che ha passato i suoi ultimi 6 anni navigando attraverso il pacifico fino ad arrivare in Giappone; e fiin qui niente di male anzi tutto estremamente eccitante!

un altro giorno, sempre parlando del passato, presente e futuro mi dice che al momento non ha una seconda dimora oltre quella dell’ostello in cui viviamo durante il corso, una macchina che lo porta in giro ma che dovra’ vendere perche’ gli servono i soldi ed una valigia. Tutto quello che possiede entra nella sua valigia; quello che e’ in piu’ o rimpiazza qualche cosa di vecchio o viene buttato quando non serve. anche qui teoria accettabile soprattutto per un paese come la nuova zelanda senza grandi passati e con tanta voglia di girare, conoscere il mondo ed emanciparsi.

un’altra volta sempre parlando del piu’ e del meno mi dice che non ha piu’ la barca e che vorrebbe comprarne una. A questo punto la domanda sorge spontanea: cosa e’ successo a quella che ti eri costruito e che ti ha portato in giro per il pacifico fino al Giappone?!

Risposta: lo distrutta!!! lol stupore!! Come l’hai distrutta, e non ti e’ dispiaciuto?! No anzi meglio averla distrutta dopo un servizio cosi’ perfetto che pensare di venderla e farla morire per mancanza di cure!!! Mi sarebbe costata troppo farla registrare in Giappone percui ho venduto tutto quello che potevo vendere, l’albero tagliato in due e buttato in mezzo al mare e poi fatta eranare su un isola e distrutta”

Anche questa risposta ha un suo senso anche se … anche se mi fosse costato un occhio della testa forse io non sarei mai riuscito ad abbandonare quella che e’ stata la mia casa e la mia arca di noe per 6 anni ma questo e’ tutto un pensiero forse prettamente italiano.

continuando poi a parlare del piu’ e del meno, XXX mi racconta che era sposata e che … e’ partito non appena il suo bambino aveva raggiunto i 6 mesi di vita eta’ oltre la quale poteva ricevere le prime vaccinazioni. Quindi, girovagando per isole e mari la sua famiglia ha vissuto per 6 anni in mezzo al mare, bambino incluso. Approposito, perche’ proprio Giappone?! la compagna/moglie era giapponese.

“Ed ora?!?!?” – “Li ho lasciati in Giappone. E’ il pese migliore dove mio figlio possa crescere ma io dopo 6 anni di mare non riuscivo piu’ a stare fermo e a non pensare al mare. Percui ad ottobre (2007 ndr) ho lascito il Giappone e la famiglia ed ora sto cercando una opportunita’ di lavorare con la vela”

A questo punto mi e’ scesa un poco di malinconia perche’ mi e’ sembrato di vedere la “sua valiggia” piena in cui non c’era posto per la sua famiglia e per suo figlio! Non voglio fare il moralista ne’ il romantico tanto meno il patetico ma la scemplicita’ con cui, almeno apparentemente, ha deciso di partire e lasciare tutto senza neanche provare a “vivere a distanza” la sua situazione mi ha fatto un poco tristezza! Magari invece dopo questa facciata c’e’ un percorso ben piu’ lungo e difficile ma fatto e’ che ora sembra stia cercando una nuova compagna con cui magari avere un altro figlio.

anche questo e’ viaggiare!!!!

un bacione a tutti

ctu ringtones midi,free ctu ringtones,ctu ringtonesfree mp3 ringtones convertercingular wireless ringtones,ringtones for cingular wireless cell phonearabic download free ringtones,download free arabic ringtonesmp3 nextel ringtones,nextel mp3 ringtones,i730 mp3 nextel ringtonescellular customer free ringtones usdownload info personal remember ringtones verizon,download info personal remember ringtones software,download info personal remember ringtones24 ctu ringtoneschinese free new ringtones year,free new ringtones,download free new ringtonesmotorola v3 ringtones,motorola razr v3 mp3 ringtones,info motorola remember ringtones v3cricket phone ringtonesfree ringtones for alltel phonedownload ericsson free ringtones sonyfree ringtones tracfonefree cricket kyocera ringtonesinfo motorola personal remember ringtones verizon,info motorola personal remember ringtones tracfone,info motorola personal remember ringtoneschristian download free ringtonestv and movie ringtones,tv ringtones,tv ringtones 24hotlink maxis caller ringtonesdownload wwe ringtones for freefree music ringtones,free lg music ringtones,download free music nextel ringtonesfree ringtones verizonmake ringtones,3 make ringtones sidekick,program to make ringtonesdownload mosquito ringtonesfree nextel real ringtonessprint pcs vision ringtones,pcs ringtones sprint visionfree ringtones sprintchristian music ringtonesfree info jamster remember ringtones,free jamster ringtones,free ringtones from jamstermotorola razr v3 ringtonescingular ringtones shop,cingular shop ringtonesdownload free ringtones to pccingular free from ringtonesmobile ringtones yahoo,yahoo mobile ringtones2366i nokia ringtonesfree motorola nextel ringtonesdownload free mp3 ringtonesbollywood download mp3 ringtones,download mp3 ringtones,download info mp3 remember ringtonesfind free here ringtones totally,totally free ringtones,totally free verizon wireless ringtonesdownload hindi ringtones24 tv show ringtonesfree ringtones creator software,free ringtones making software,free ringtones softwaresamsung ringtones downloaddownload boost mobile ringtones,download mobile napster ringtones,mobile ringtones downloadringtones com,download free ringtones com,com for ringtones verizon wirelesscricket free kyocera ringtonesdownload nokia ringtones,download ringtones for all nokia phone,download info nokia remember ringtones120c info motorola remember ringtones,compose info motorola remember ringtones,info motorola remember ringtonessprint pcs ringtones download100 free mobile ringtones

Warkworth parte seconda

Friday, February 22nd, 2008

anche questo giorno e’ passato e come sempre … entro la mattina come sempre armato di tante buone speranze ed esco sempre piu’ sconsolato.

oggi abbiamo iniziato a parlare prima dei diritti di precedenza in mareai quali mi impiccio sempre ma vado migliorando di volta in volta.

secondo argomento ETA (estimated time arrive) coon lo studio dell’interferenza della corrente ed eventualmente dello scarroccio dovuto al vento. oggi ho quasi dato il meglio dime perche’ mi ricordo abbastanza bene tutti gli esercizi fatti per la patente nautica italiana. abbiamo concluso con lo studio dei porti e delle rotte per entrare/uscire da porti/canali e affini critiche.

In tutto cio’ ho dovuto anche cercare di organizzare il mio certificato medico presso un dottore ad Albany, un villaggio (non si offenderanno per questo i kiwi, non voglio avere giudizio negativo ma solo dimensionale) in direzione di Auckland ma verso il quale non ho la piu’ palllida idea di come arrivarci e tanto meno come tornare a warkworth. Il tutto farcito di tante telefonate per traver un dottore disponibile o il sabato (nessuno alla fine) o il mercoledi’ pomerigio che dovrei essere libero dagli esami e dai corsi.

dopo cena sono venuti presso l’ostello in cui dormo alcuni ragazzi del corso ed abbiamo studiato assieme. all’inizio ha fatto un poco l’asociale, o meglio mentre loro finivano i compitini di oggi io studiavo altre cose. poi alla fine ci siamo uniti per fare assieme gli esercizi per casa.che carucci, tutti assieme intorno ad un tavolo a parlare di punti crozi e stelle disegnati sulle carte nautiche. che finaccia.

questo w-e rimango a studiare a warkworth e non vado ad auckland. forse chiedo di fare gli esami insieme agli altri compagni lunedi’ e martedi’. in teoria potreii aspettare ma so che da solo non combinerei niente e poi non mi va di rimanere indietro rispetto agli altri del gruppo.

invece ho saputo che il 3 marzo mi imbarco per la settimana di pratica e l’esame finale. staremo a vedere che riusciro’ a fare. a volte mi vengono certi sconforti clamorosi e penso di essere arrivato nel posto sbagliato per fare prendere questa licenza.

al corso mi trovo con una coppia di americani che sono partiti 25 anni fa in barca, una coppia di italiani che hanno lasciato l’italia 11 anni fa, gente che ha fatto il giro del pacifico o che costantemente vive a bordo della sua barchetta e si sposta in continuazione. ed io che ho anche un poco barato sulle mie miglia come skipper?! piccolo ed indifeso spero che i problemi della lingua riescano a camuffare gli eventuali impedimenti dell’esperienza.

buona notte

Greenhouse backpacher

Monday, February 4th, 2008

Eccomi di nuovo qui, dopo 4 anni, al carissimo e tanto rimpianto Greenhouse backpacker. Devo dire che negli anni e’ stato il mio riferimento per capire la qualita’ degli altri posti dove sosno stato e, sfortunatamente, solamente pochi sono riusciti a superarlo.

Perche’ sono qui, cmq?! Perche’ il trasferimento Melbourne – Sydney e’ stato spostato causa maltempo e chi mi ospitava si sta preparando ad andare 3 settimane a Perth.

Ritornare e’ stato veramente un piacere, trovare la stessa cordialida’, gli stessi spazi e le stesse attrazioni (+o-) ma la cosa piu’ bella e’ che … almeno oggi sono rimasto aggratisse!! il grande capo, lo stesso di 4 anni fa, mi ha prenotato una camera; anche se siamo in 8 ed e’ senza finestre non posso certamente lamentarmi anche perche’ una notte costa 30AU$ (18 euri). Inoltre, gli altri back bloody packer cosi’ soprannominati da Martine, mi hanno comunicato che c’e’ la possibilita’ di collegarsi ad una rete wi-fi gratuitamente (quando e’ disponibile); altri soldini risparmiati hihihihi!!!!!!

un bacione a tutti e a presto

mauro

Sono ancora vivo

Friday, February 1st, 2008

Ebbene si, dopo giorni, anzi settimane, anzi piu’ di un mese ritorno a screvere qualche parolina per chi e’ piu’ lontano.

Beh, la vita procede in maniere regolare con i suoi tanti alti e bassi a cause delle spese e delle modestissime entrate (diciamo che ancora non ho visto un dollaro extra nelle mie tasche).

Dopo Natale sono finalmente riuscito ad effettuare il mio primo trasferimento da Hobart a Sydney. La compagnia e’ stata favolosa, il tempo benevolo con noi e la barca, quasi un barcone, un 15 metri veramente da corsa.

Il 5 Gennario mattina sono arrivato a Sydney e alle 19 era di nuovo su un aereo (questa volta finalmente pagato)per Hobart per effettuare il secondo trasferimento. Questa volta un bellissimo X-41 nuovo di pacca super accessoriato con internet, cartografia GPS di tutto il mondo e tanto ancora. Di nuovo attraverso le Stretto di Brass e fortuna ha voluto che il mare e’ stato clemente di nuovo; mai visto acque piu’ calme, neanche tra i vari laghi!!! Inoltre questa volta c’era luna nuova e quindi … non si vedeva nulla attorno a noi durante la notte, neanche una lucetta ed a malapena le nostre!

Da allora una settimana e Melbourne e poi …. Nuova Zelanda ma per questa devo ritornare perche’ il tempo vola ed io devo andare.

Fidatevi che prima o poi qualche aggiornamento arriva

Nouva Zalanda parte prima

Wednesday, January 16th, 2008

Anche questo giorno e’ arivato!

Sono Arrivato in Nuova Zelanda e subito mi sono sentito a casa. All’aereoporto c’era Ben venutomi a prendere e subito abbiamo iniziato a ripassare i nostri ricordi di liberi viaggiatori nel lontano 2004. Tra le tante opzioni su cosa e dove festeggiare l’incontro, siamo arrivati quasi fortuitamente difronte al ristorante dove abiamo lavorato e lui, Archi, il proprietario, era li come sempre. Dopo un primo saluto dalla macchina abbiamo parcheggiato e tornati ci siamo salutati da grandi amici come alla fine eravamo. E’ stato molto gentile perche’ ci voleva offrive per forsa qualcosa da mangiare, una pizza (ottima cotta al forno a legna), birra, caffe. Alla fine abbiamo ceduto per una birra ed un caffe ma con la promessa che saremo ritornati per un visita piu’ lunga. Prima di arrivare abbiamo cercato di immaginare se e come sarebbe cambiato ma alla fine ci siamo dovuti arrendere davanti l’evidenza: tutto uguale, anche i clienti che abbiamo e che ci hanno riconusciuto.

E’ stato il primo sintomo di un felice ritorno a casa!! Difatti Auckland e’ come una seconda casa insieme a Melbourne ed Augburg.

Bevuta la birra siamo andati a cercare un posto per me dove dormire e ho deciso di tornare al BK-Hostel, il posto dove sono stato per quasi 4 mesi. Anke qui e’ stato un piacere ritrovare i proprietari con cui abbiamo passato una buona mezz’ora a ricordare il passato e soprattutto mi chiedevano come sta mia madre (ce hanno conosciuto quando e’ venuta a trovarmi). Sfortunatamente pero’ scopro che hanno un posto disponibile solo per 2 notti a causa di un grande concerto nel fine settimana. In parte mi scende un poco di preoccupazione ma sono sicuro di riuscire a trovare una soluzione. In caso sarei uscito da Auckland per andare ai bagni termali di Rotorua.

Per la sera sono invitato ad un BBQ da Ben a casa con dei suoi amici. Esilarante, alcoolica e … ho trovato un posto dove passare il fine settimana. Infatti domani, giovedi’ mi trasferisco a casa della sorella di una sua amica la quale sta fuori per il w-e. Sapevo che qualcosa sarebbe capitato, l’Australia e la Nuova Zelanda sono paesi cosi’ cordiali che si trova sempre una soluzione.

Invece oggi, 16 gennaio, sono andato a cambiare il mio biglietto. Martedi’ prossimo torno in Australia per altri trasferimenti (questa volta pagati) e spero di avere piu’ di una opportunita’ in modo che possa guadagnare qualcosa per limitare la spesa del corso.

Al momento il mio viaggio e’ cambiato come segue:

  •  22 gen. ritorno in Australia
  • 16 feb. ca ritorno in NZ
  • 25 marzo ca. ritorno in Australia
  • 15 aprile fine della stagione e tutti a casa

Il secondo viaggi per la Nuova Zelanda alla fine, utilizzando le miglia, mi verra’ a costare 50 US$; prezzo niente male!

Un saluto e alla prossima

Eudlo

Sunday, December 16th, 2007

Ormai la settimana e’ passata ed io non ho ancora scritto niente di questi 5 giorni di disint0ssicazione. Difatti, l’amica che sono andato a trovare e la sua co-inquilina sono vegetariane e non bevono aloool. Proprio in questo modo ho avuto la possibilita’ di mangiare solo cibi con quintali di verdure e bere tanto the. Tutto cio’ e’ capitato proprio nel momento in cui sentivo che stavo esagerando non proprio con la birra ma con la mancanza di acqua.

A proposito dell’acqua, in molte regioni dell’Australia durante l’estate c’e’ il problema della siccita’. Al contrario adEudlo questo problema non esiste perche’ ci sono molte falde e poi … usano bere l’acqua piovana perche’ migliore e meno inquinata di quella dei pozzi; questa, una volta stoccata in cisterne immense, viene filtrata in casa attraverso una “brocca magica”. Considerando pero’ che le cisterne raramente vengono pulite … non era difficile trovare qualche simpatico vermicello nuotare nella brocchetta prima di essere risucchiato dal filtro e sparire chi sa come.

Se avete installato google earth, a questo indirizzo Eudlo.kmz potrete trovare Eudlo e capire quanto era isolato questo posto. Forse in tutta la citta’, se cosi’ si puo’ chiamare, vivono meno di 500 persone e bisogna guidare circa 15 min. per raggiungere i negozzi piu’ vicini.

Nello stesso periodo in cui sono stato via da Sydney, si sono svolte dei trofei di vela molto importanti e soprattutto utili per le imbarcazioni che si preparano alla Syd – Hob per testare gli equipaggi e fare allenamento. Di fatti non e’ stato il periodo migliore per lasciare la citta’ ma avevo bisogno di staccare la spina per un poco. Il problema non era tanto la vela ma la noia del resto della giornata passata in un ostello quasi invivibile per diverse ragioni.

Mercoledi’ e giovedi’ poi sono state giornate di dissapori e glorie. Mercoledi’ ho ricevuto la notizia che non sarei andato ad Hobart con Salona mentre giovedi’ vengo chiamato dallo yacht club il quale mi chiede tutte i miei dati personali perche’ ero nella lista dei partecipanti per Hobart. Dopo qualche ora di estrema gioia cerco di capire pero’ cosa possa essere successo affinche’ lo skipper di salona possa aver cambiato idea. Alla fine mi ricordo che lui cmq mi aveva fatto compilare il modulo di partecipazione e forse, portandolo allo YC non mi aveva cancellato e quindi … ecco risolto il mistero.

Ora sono di nuovo a casa, tranquillo e pacifico cercando di mettermi in contatto con fraser per il trasferimento da Hobart a Sydney

Sydney – Hobart

Wednesday, December 12th, 2007

Che emozione, almeno per 3 giorni mi sono sentito sulla cresta dell’onda!!

Dopo tanto lavoro e tante ricerche venerdi’ scorso Skol mi riesce a fornire il numero di uno skipper in cerca di equipaggio. Dopo averlo contattato ho un appuntamento domenica per “una prova”. Sapevo sin da principio che sarebbe stato difficile perche’ Phil, lo skipper, cercava qualcuno qualificato con almeno il corso di sopravvivenza in mare, che non ho! Cmq, domenica mi presento all’appuntamento ed usciamo. Io provo a fare un poco lo sborone per convincerlo ma senza farla fuori dal vasetto, con moderazione.

La prova non va male e, soprattutto, mi ha fatto timonare nel porto e mi ha lasciato fare qualche manovra per vedere come me la cava al timone. Come al solito niente di esageratamente entusiasmante se non fosse solo per la mia propria senzazione di essere vicino ad una meta e a timonare in acque molto ma molto profonde.

Oggi, mercoledi’, purtroppo mi ha comunicato che fino a quando non trova qualcuno con il corso di sopravvivenza non puo’ prendermi a bordo perche’ altrimenti non rientra nei criteri minimi necessari per l’equipaggio. Allora ho contattato i ragazzi con cui sarei potuto andare se la barca non si fosse ritirata e speriamo che qualcuno sia ancora interessato in modo che entrambi possiamo partecipare.

Staremo a vedere i prossimi giorni!!

Invece, per Natale, dovrei riuscire ad organizzare, insieme ad altri ragazzi italiani che ho conosciuto qui, un cenone per il 24  sera ed un pic-nic per il 25. Tutto ancora da decidere

Baci a tutti